Home page of The Cochrane Collaboration

Italian Cochrane Centre

Eventi

HTA 2.0 EUROPE - TEAMING UP FOR VALUE

Una conferenza di aggiornamento sugli ultimi sviluppi nell'interfaccia tra scienza e policy nell'assistenza sanitaria europea.

Locandina e programma

__________________________________________________________________________________________________

RIUNIONE ANNUALE 2014 - Gli amori difficili. Ricerca e comunicazione possono andare d'accordo?

IRCCS - Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri
Milano, Venerdì 23 maggio

C’è davvero di che preoccuparsi: il frutto di anni di lavoro e digrandi investimenti per la ricercaresta troppe volte inutilizzato dal personale sanitario, dai decisori, dai cittadini sani o malati. Quasi due milioni di articoli pubblicati ogni anno sulle circa 28 mila riviste scientifiche non sono sufficienti a trasferire le migliori evidenze nella pratica quotidiana, nell’assistenza al paziente o nella definizione di strategie efficaci di politica sanitaria: la ragione è molte volte in una insufficiente capacità dicomunicare i risultati della ricerca.

Per questa ragione, l’Associazioneha deciso di dedicare a questo argomento la propria Riunione annuale 2014. È un tema di grande attualità sul quale la Cochrane Collaboration si sta interrogando da tempo: del resto, è sempre più frequente che sia nei bandi di ricerca, sia nella determinazione del budget degli studi sia allocata una quota finalizzata alla pubblicazione e disseminazione dei risultati.

La complessità dell’ecosistema della comunicazione proponesfide nuove ai ricercatori. Da una parte, il compito di divulgare sembra facilitato; dall’altra, la ricchezza dei media e degli strumenti impone una conoscenza non superficiale dei diversi mezzi e delle opportunità che ciascuno teoricamente offre. Ed è proprio l’esigenza concreta di saperne di più che ci ha suggerito di dare al convegnoun’impronta più pratica possibile: come usare i social media, come sfruttare la popolarità e la fruibilità del format di Wikipedia, come lasciare che siano le immagini e le infografiche a parlare, come interagire con un giornalista coscienzioso per metterlo nelle condizioni per raccontare la ricerca.

È probabile cheuna migliore comunicazione al pubblicosi traduca anche in un più aperto confronto sui risultati della ricerca all’interno della stessa comunità scientifica e in una più precoce applicazione di quanto di utile sia scaturito dagli studi di buona qualità. Ed è con questo auspicio che vi invitiamo adiscutere insiemea Milano il 23 maggio.

Al link http://associali.it/gli-amori-difficili-ricerca-e-comunicazione-possono-andare-daccordo/

tutte le informazioni sui contenuti e sulle modalità di iscrizione.

__________________________________________________________________________________________________


Il 16 Dicembre 2013 è stato inaugurato il nuovo Centro di Formazione Aziendale intitolato ad Alessandro Liberati.

E' collocato al Padiglione Golgi, recentemente ristrutturato, presso l'Area di San Lazzaro a Reggio Emilia.

Il Centro è dotato di sei aule attrezzate per incontri e seminari.

Presenti all'inaugurazione il Direttore Generale dell'AUSL di Reggio Emilia Dr. Fausto Nicolini, il Direttore dell'Agenzia Sanitaria e Sociale della Regione Emilia Romagna Dr. Roberto Grilli, il Direttore del Centro Cochrane Italiano Dr. Roberto D'Amico e il Presidente dell'Associazione Alessandro Liberati-Network Italiano Cochrane Dr. Luca De Fiore.

Mariangela Taricco Liberati taglia il nastro Roberto D'Amico Luca De Fiore

__________________________________________________________________________________________________

L'Associazione Alessandro Liberati - Network Italiano Cochrane ha promosso un convegno su un tema di grande attualità: l’accessibilità ai dati e la trasparenza della ricerca scientifica. Open: dalla condivisione dei risultati ad una ricerca trasparente per il bene comune. Leggi l'annuncio del Presidente dell'Associazione e del Direttore del Centro Cochrane.

Ecco il sito dedicato all'evento:

Open. Dalla condivisione dei risultati ad una ricerca trasparente per il bene comune.

Open come snodo di una serie di questioni molto attuali e importanti. Come parola chiave non ancora "autorizzata" in una sanità che continua a escludere invece di includere proponendosi come itinerario per percorsi condivisi. Una parola che promette complessità anche per la ricchezza degli ambiti in cui può essere declinata e dalla molteplicità degli sguardi sul futuro che può suggerire.

Napoli - 13 Dicembre.

Il giorno precedente la Riunione annuale (12 Dicembre) si sono svolti alcuni workshops tematici di durata variabile tra le 2 e le 4 ore

Scarica il depliant della Riunione.

__________________________________________________________________________________________________

La Cochrane Collaboration e l'Agenzia Sanitaria e Sociale dell'Emilia Romagna hanno annunciato il lancio del satellite R E D - Ricerca e Decisioni del gruppo editoriale Effective Practice and Organization of Care (EPOC) il giorno 17/05/2013 a Bologna.

Qui maggiori informazioni.

__________________________________________________________________________________________________



________________________________________________________________________________________


12 Novembre 2012:

Presentazione del nuovo Centro Cochrane Italiano e Associazione Alessandro Liberati - Network Italiano Cochrane


Il 12 Novembre 2012, presso l'Aula Magna del Centro Servizi dell'Università di Modena e Reggio Emilia, si è tenuta l'inaugurazione della nuova sede del Centro Cochrane Italiano (CCI) e la presentazione dell'Associazione Alessandro Liberati - Network Italiano Cochrane.

Hanno partecipato all'evento più di cento tra ricercatori, clinici e studiosi da tutta Italia.

La giornata è stata introdotta dal ProRettore dell'Università Sergio Paba, che ha sottolineato la grande opportunità rappresentata dall'insediamento del CCI, inserito in un contesto internazionale, nel Dipartimento di Medicina Clinica, Diagnostica e di Sanità Pubblica, non solo per lo stesso Dipartimento, ma anche per l'Università italiana nel suo complesso.

E’ poi intervenuta Kyriakoula Petropulacos, Direttore Generale all'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, che ha voluto evidenziare, anche alla luce degli eventi che stanno colpendo in questi giorni il Policlinico di Modena, come lo spirito e i propositi del CCI e dell’Associazione Alessandro Liberati - Network Italiano Cochrane siano da condividere, ribadendo che il paziente deve essere non un mezzo bensì il fine delle attività degli operatori sanitari di qualsiasi ambito e ad ogni livello.

A rappresentare la Cochrane Collaboration (CC) è intervenuto Jeremy Grimshaw, Co-chair della CC e Direttore del Centro Cochrane Canadese. Jeremy Grimshaw ha riaffermato l'importanza di avere a disposizione evidenze di buona qualità sulla efficacia e sicurezza degli interventi sanitari, attraverso la produzione e l'aggiornamento di revisioni sistematiche e l'impegno costante della CC in tal fine, sin dalla sua nascita nel 1993. Da qualche decina di ricercatori, nell'arco di quasi vent'anni si è costituita una rete di oltre 25000 persone da tutto il mondo la cui ambizione è quella di fornire a coloro che devono prendere decisioni informate in campo medico la migliore informazione disponibile.

Roberto D'Amico, attuale Direttore del CCI, ha poi ripercorso le tappe principali della storia del Centro, dalla sua fondazione nel 1994 da parte di Alessandro Liberati, fino ad oggi, con il passaggio ufficiale di testimone dalla sede dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri alla neo-sede presso l'Università di Modena e Reggio Emilia. Alessandro Liberati, prematuramente scomparso da qualche mese, ha potuto in questa occasione raccontare con la sua voce - attraverso la proiezione di un'intervista avvenuta nell'Ottobre 2011 al Cochrane Colloquim di Madrid - l'idea della nascita del CCI e i principi che hanno orientato la sua attività.

Roberto D'Amico ha infine presentato i progetti che il CCI si propone per il prossimo futuro, che non possono prescindere dal rafforzamento della collaborazione con entità Cochrane e "non Cochrane" il cui obiettivo comune sia la convergenza tra la domanda di ricerca al servizio dei pazienti e l'offerta di ricerca fornita dal Servizio Sanitario Nazionale.

______________________________________________________________________________

Cochrane Colloquia

Meeting

Riunioni Annuali


Page last updated: Mon 6th Oct 2014 13:47:39 CEST